lunedì 1 luglio 2013

Ciao, Margherita

   Un fiore meraviglioso ha perso il suo ultimo petalo.
Mai vista una brutta così bella, ci ha donato il suo genio e anche la  vivacità, la solare personalità e la toscana simpatia che le appartenevano.
Un esempio di vita umana libera dalla vile abitudine di mangiare animali, vegetariana da sempre ha dimostrato rispetto per la natura e vera comprensione del meccanismo universale.
Fra le stelle tutte la vita, ora che ha compiuto la sua missione, l’immagino onnisciente, senza più bisogno di farsi domande e cercare risposte, ora sa!
Grazie di essere stata con noi a nome di tutti coloro che hanno capito il tuo grande valore!

Margherita Hack (Firenze 12 giugno 1922, Trieste 29 giugno 2013)
    


2 commenti:

  1. Bella, la tua testimonianza.

    La cultura proposta con semplicità era una forza della Hack, bisogna essere molto colti per saper essere tanto chiari e quasi elementari nel proporre temi difficili alla massa.

    Ho letto un suo libro e sono rimasta colpita dalla scorrevolezza e dalla chiarezza espositiva.

    Ora sono in attesa di ricevere un altro libro, che tratta una tematica a me cara, il titolo del libro è "Perché sono vegetariana".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bella la tua testimonianza, grazie!

      Elimina